L’estate era la stagione dei grandi lavori in campagna, il periodo in cui si misuravano i frutti del proprio lavoro e si tiravano le somme. La maggior parte delle feste d’origine contadina, si svolgono in questo periodo magico, quando la natura è al suo massimo splendore e la vita esplode in tutte le sue possibilità. A Perugia, una delle feste più importanti dell’estate, e non solo, era la Festa dell’Anello, una manifestazione antica di secoli. La città era invasa da una folla di pellegrini che accorreva per onorare l’Anello con cui si riteneva si fosse sposata la Madonna, attualmente custodito in un reliquiario presso il Duomo. Un’altra festa molto sentita in città era la Festa di Monteluce, durante la quale si allestivano in piazza bancarelle di merce varia come lupini, semi, carrube, ma soprattutto basilico, ritenuto pianta benefica e benaugurate.

Presentiamo di seguito una rassegna di piatti tipici perugini della stagione:
» Crostini con i rigagli
» Fiori di zucca fritti
» Minestra di farro
» Panzanella
» Sugo di rigagli
» Tozzetti
» Umbricelli

Commenti dei lettori - Lascia un commento