Per poter partecipare al nostro forum, devi registrarti oppure se sei già registrato cliccare su accedi.
Elenco topic Rispondi al topic
Discussione del 01/09/2008 03:18:36
deiturim
Utente
Registrato dal 24/07/2008
Messaggi: 1
nuova proposta

Vorremmo sottoporre all'attenzione degli utenti del ns forum l'idea di una proposta politica che riassuma tutte le istanze della ns web community. Pertanto si invitano tutti gli utenti interessati, residenti a Perugia, ad esprimere la propria volontÓ in ordine alla proposta suindicata ed a partecipare attivamente alla formulazione della piattaforma politica. Un nuovo modo di fare politica. Una politica che parte dal basso e coinvolga tutti sia nella formulazione del programma che nella scelta del candidato.

 
Risposta del 08/12/2008 04:42:06
Amedeo
Utente
Registrato dal 24/07/2008
Messaggi: 1
valutazione degli amministratori

sono iscritto all\'università di Perugia e mi piacerebbe aderire a questa nuova iniziativa. Tuttavia ho i miei dubbi che tale strumento, malgrado sia estremamente innovativo, possa cambiare qualcosa. Al di là di tutto sono quì per formulare la mia proposta, la quale potrebbe riassumersi nel modo seguente: appilicare a tutti gli amministratori all\'esito del proprio mandato una sorta di giudizio-valutazione alla stessa stregua di quello cui siamo sottosposti noi studenti quando ci presentiamo per sostenere un esame. Io vengo da una famiglia di albergatori e nella fattipecie mi piacerebbe valutare l\'operato del nostro assessore al turismo Ilio Liberati. Porto a conoscenza di tutti gli utenti del forum un qualche parametro reale alla cui stregua poter valutare il suo operato: Il suo mandato mi sembra che si sia contraddistinto semplicemente per aver introdotto finanziamenti a sagre paesane e iniziative similari, gestite sempre dai soliti noti. Non mi risulta che abbia mai operato con esperti del settore del turismo o del marketing per avviare iniziative che veramente risolvessero i problemi del turismo cittadino quali la destagionalizzazione o l\'implementazione per esempio di un convention bureau per facilitare una diversificazione del turismo diverso da quello cui siamo abituati a Perugia. Concludo il mio post invitando tutti gli utenti a voler portare a conoscenza del forum altri e diversi parametri alla cui stregua valutare l\'operato del ns amministratore ILio Liberati Assessore al Turismo del Comune di Perugia.
Risposta del 18/12/2008 05:08:28
MRram
Utente
Registrato dal 18/12/2008
Messaggi: 1
Promozione Turistica e marketing del territorio

Auspico che a Perugia nelle prossime elezioni ci sia un cambiamento che porti che alla guida di un assessorato turistico dei tecnici preparati al posto dei soliti politici \"magari a fine carriera\" a cui di deve affibbiare la solita poltrona. Mi piacerebbe vedere gente veramente preparata, con titoli di studio consoni, che sappia parlare almeno 3-4 lingue e che faccia una promozione \"adeguata\" (sia in motivazione presenza e quantaltro) sopratttto all\'estero in occasione delle fiere del settore turistico. Vorrei far risaltare il fatto che i voli Ryanair in partenza ed arrivo da S. Egidio, sono sempre pieni.... ma soprattutto di italiani!!! e quei pochi Inglesi presenti non si fermano nel nostro territorio si recano soprattutto in Toscana (Cortona, Siena Montalcino Piena Montepulciano etc)..
Mi dispiace constatare, sempre per mancanza di adeguata promozione, di sentir parlare gente che quando arriva in queste zone pensa di essere in Toscana!!!
Dunque promuovere promuovere promuovere!! e non mangiarsi i soldi... o impiegarli in maniera non targhetizzata al raggiungimento di un fine, ma tanto perché si deve spendere, visto che ci sono delle risorse in bilancio.
Risposta del 18/12/2008 10:36:17
Gius69
Utente
Registrato dal 18/12/2008
Messaggi: 1
Non solo a Perugia

Indubbiamente Perugia ha un problema legato alla stagionalità degli arrivi e quindi ad una grande sofferenza di tutto il comparto alberghiero ed indotto relativo, ma ancor di più lo ha tutta la nostra Regione. Per anni l\'unica risorsa turistica è stata l\'investimento privato contro lo sperperio di soldi e finanziamenti incontrollati a chiunque avesse un pezzo di terra. Nessun controllo sulla qualità, sulla destinazione dei soldi, sulle capacità degli imprenditori stessi ed in ultimo ma non per ultimo sulle iniziative politiche. Tutto questo ha comportato il crollo del posizionamento turistico della nostra regione che ad oggi puo\' essere paragonata ad una barca a remi in un mare dove viaggiano motoscafi.....
Cosa dobbiamo fare? Visto il quadro politico sempre più deprimente c\'è da augurarsi che gli ultimi fatti di cronaca provochino un moto di dignità e che quindi molta gente sia mandata finalmente a casa, e non come dice un alto esponente campano \"io non mi dimetto\". E\' giusto non si deve dimettere, dobbiamo dimetterli noi e sostituirli, con gente preparata, fresca, che possa dare al nostro paese e alla nostra regione nuova carica e nuove idee.
Per questo motivo concordo con chi ha scritto prima di me che è venuto il momento di dare vigore a nuove forze che vengano dal basso, non inteso come \"base del partito\" ma come base economica e sociale, ciè coloro che producono e che meritano uno sforzo maggiore da una classe politica ormai allo sbando.
Bisogna cambiare, ma non la destra con la sinistra e viceversa, tutti indistintamente, coloro che sono incapaci di gestire la cosa pubblica, ed è evidente che sono molti!!!
A casa......
Elenco topic Rispondi al topic
Pagina 1 di 1 1